NORMATIVE IMPIANTI

Blog Turismo Realizzazione siti web Roma
watermark Webmaster Agapeuno Team Roma

CONTROLLO CALDAIA ED OBBLIGHI DI LEGGE

  • Controllo caldaia ed obblighi di legge

    Il controllo caldaia è obbligatorio per legge e consente di mantenere in buona efficienza operativa l’impianto termico, ottimizzare i consumi, garantire la sicurezza dell’impianto di riscaldamento, contribuire a ridurre l'inquinamento atmosferico.

    Le Province effettuano i controlli sul rendimento energetico delle caldaie (come avviene ad esempio per i controlli disposti dalla Provincia di Roma).

    Gravano sul responsabile dell’impianto termico precisi obblighi di legge.

    Il responsabile dell’impianto, dopo l’installazione di un impianto termico, deve curare i seguenti adempimenti:

    - assicurarsi di avere il certificato di conformità dell’impianto nonché il libretto di impianto;

    - far  pervenire alla Provincia, entro 60 giorni dall’installazione, la scheda identificativa di impianto, la copia del certificato di conformità, il rapporto di controllo tecnico con la prova di efficienza energetica della prima accensione, la ricevuta di pagamento del bollino verde eseguito entro 30 giorni dalla data del rapporto di controllo tecnico (solo per impianti domestici, cioè con caldaia di potenza fino a 35 kW).

    Successivamente, il responsabile dell'impianto deve far eseguire, da un manutentore abilitato:

    1. la manutenzione ordinaria (con la periodicità indicata dal fabbricante della caldaia o dall’impresa installatrice)

    2. il controllo di efficienza energetica (prova dei fumi) con la periodicità prevista dalla legge per il tipo di impianto.

  • Responsabile dell'impianto

    Controllo caldaia e relativi obblighi di legge sono adempimenti di cui si deve far carico il responsabile dell'impianto.

    Chi è il responsabile dell'impianto?

    E' l’occupante (in caso di singole unità immobiliari residenziali), il proprietario (in caso di singole unità immobiliari residenziali non locate), l’amministratore (in caso di edifici dotati di impianti termici centralizzati amministrati in condominio), il proprietario o l’amministratore delegato in caso di edifici di proprietà di soggetti diversi dalle persone fisiche.

    Il responsabile dell’impianto, dopo l’installazione di un impianto termico, deve curare gli adempimenti previsti per legge.

  • Prova dei fumi: ogni quanto? - Sanzioni per inosservanza

    Il controllo di efficienza energetica (prova dei fumi) va effettuato con la seguente periodicità:

    - ogni 4 anni per gli impianti alimentati da combustibile gassoso dotati di caldaia di potenza inferiore a 35 kW con una anzianità di installazione inferiore a 8 anni;

    - ogni 2 anni per gli impianti dotati di caldaia con potenza inferiore a 35 kW con anzianità di installazione superiore a 8 anni e per gli impianti dotati di caldaia ad acqua calda “a focolare aperto” installata all’interno di locali abitati;

    - ogni anno per gli impianti dotati di caldaia di potenza superiore a 35 kW e per gli impianti alimentati a combustibile liquido o solido,  indipendentemente dalla potenza.

    In ipotesi d'inottemperanza, sono applicabili elevate sanzioni amministrative (da 500,00 a 3000,00 Euro).

    Contatta i Centri di Assistenza Tecnica Autorizzati per prenotare il controllo dei fumi, bollino e libretto di impianto.

  • Caldaia "ecologica": i requisiti di legge

    Le caldaie ecologiche sono il frutto della ricerca e dello sviluppo da parte dei costruttori: le ottimizzate prestazioni del bruciatore in termini di controllo della combustione sono in grado di ridurre le emissioni inquinanti.

    Ogni combustibile,  gas, gasolio, nafta, carbone, legna che sia, produce fumi di scarico. Ed è fondamentale controllare la qualità di questi fumi, per preservare la salubrità dell'ambiente.

    Tra l'altro, le sempre più severe leggi ambientali, sono protese a ridurre l'impatto degli impianti di riscaldamento sull'inquinamento urbano. Sotto tale profilo, grazie anche alla maggiore ecologicità del gas naturale rispetto ad altri combustibili, le caldaie e i bruciatori a gas offrono il vantaggio di minori emissioni nei fumi delle sostanze più inquinanti, come ossidi di azoto (NOx) ed gli ossidi di zolfo (SOx). Le normative internazionali hanno suddiviso gli apparecchi a gas in 5 "classi" di emissione, ovvero di concentrazione NOx per kWh di potenza installata:

    Classe NOx / Livello di emissione

     

    - 1 fino a 260 mg/kWh

     

    - 2 fino a 200 mg/kWh

     

    - 3 fino a 150 mg/kWh

     

    - 4 fino a 100 mg/kWh

     

    - 5 fino a 70 mg/kWh

     

    Si tratta dei livelli di emissione contenuti negli standard europei di prova EN 297 e EN 483. Il termine "caldaia ecologica" ha anche valenza legale, sulla base del DPR 551/99, che definisce "ecologica" esclusivamente la caldaia a gas che rientri nella "classe 5" di emissione di NOx, quindi una caldaia con emissioni pari o inferiori a 70 mg/kWh.

  • Libretto di impianto caldaia

    Il libretto di impianto è obbligatorio per tutti gli impianti termici con potenza termica del focolare nominale inferiore a 35 kW sia esistenti sia di nuova installazione in virtù dell'art. 11, comma 9, DPR 26 agosto 1993, n° 412 e successive modificazioni.

    Conformemente a quanto previsto dal Decreto Ministeriale 17 Marzo 2003, Ministero delle attività produttive – Aggiornamenti agli allegati F e G del decreto del Presidente della Repubblica 26 agosto 1993, n. 412, recante norme per la progettazione, l’installazione, l’esercizio e la manutenzione degli impianti termici degli edifici, ai fini del contenimento dei consumi di energia, il libretto di impianto è parte integrante dell'impianto termico e deve quindi essere conservato con cura ed esibito ad ogni verifica o intervento tecnico.

  • Verifiche impianti termici: modalità

    Le verifiche degli impianti termici, ai sensi della legge 10/91, DPR 412/93 e successive modificazioni, vengono effettuate sul territorio della Capitale esclusivamente dall’ATI Sea Srl su incarico di Roma Capitale.

    Le verifiche vengono sempre preannunciate tramite lettera su carta cointestata di Roma Capitale e dall’ATI Sea Srl, con indicazione del giorno e dell’ora in cui il controllo verrà effettuato.

    Gli operatori incaricati si presentano all’utente muniti di tesserino riconosciuto da Roma Capitale e dall’ATI Sea Srl.

Webmaster Roma

© Copyright 2013 - 2017. Tutti i diritti sui lavori pubblicati in questo sito (immagini, sfondi, testi, articoli, design, slogan pubblicitari) sono riservati al loro Autore Giacinto Elia Webmaster Agapeuno Team Roma e ne è vietata la riproduzione anche solo parziale, l'alterazione, nonché lo sfruttamento economico. Tutti i loghi e marchi utilizzati a scopo descrittivo appartengono ai legittimi proprietari e ne è vietata la riproduzione. Webmaster Agapeuno Team Roma non eroga i servizi di idraulica e termoidraulica descritti in questo sito.

 

Per assistenza:

1. vai alla pagina Home assistenza caldaie e condizionatori

 

2. clicca sul marchio di tuo interesse ed accedi alla relativa pagina assistenza

 

3. clicca sul bottone "Cerca Centro Assistenza" per verificare se esiste un centro assistenza autorizzato nella tua zona.

 

Per info, comunicazioni, richiesta realizzazione siti web,  contattare Giacinto Elia: info@agapeunoteam.com - cell. +39 339 6167028 - +39 370 1294594.

 

by Giacinto Elia Agapeuno © Webmaster Roma

Pubblicità fatti trovare in internet by Webmaster SEO Agapeuno Team Roma
Guasto impianto termico by Agapeuno Team  Webmaster Roma

by Giacinto Elia Agapeuno © Webmaster Pubblicità Roma